Cartuccia per stampanti

La cartuccia per stampanti è un componente mobile inserito all’interno della stampante, che contiene l’inchiostro.
Nelle stampanti in bianco e nero, la cartuccia contiene inchiostro nero, mentre in quelle a colori ci possono essere tre tipi di cartucce:

- un’unica cartuccia che contiene tutti i colori della quadricromia (nero, magenta, giallo e ciano);
- due cartucce, una con il solo nero, che è il colore più utilizzato, e una che contiene gli altri tre colori;
- una cartuccia per ogni colore

Nel caso di unica cartuccia quando uno dei quattro colori si esaurisce è necessario sostituirla per intero, mentre quando sono presenti quattro cartucce è possibile sostituire soltanto quella esaurita.
La cartuccia può essere soltanto un serbatoio, cioè contiene inchiostro e stampa attraverso la testina che si trova all’interno della stampante.
In questo caso la testina rischia di danneggiarsi, nel caso in cui i minuscoli forellini da dove passa l’inchiostro si svuotano a seguito dell’esaurimento della cartuccia.
Per evitare questa eventualità alcune cartucce sono dotate di un chip che misura il livello di inchiostro e segnala, attraverso il computer al quale la stampante è collegata, che l’inchiostro sta finendo e quindi è necessario provvedere alla sostituzione della cartuccia. Spesso, per evitare guasti alcuni modelli di stampante prevedono il blocco vero e proprio della stampa, fino a quando non viene sostituita la cartuccia esaurita.

  • Sponsorizzazioni